XIV Festival Internazionale Della Fotografia


Amici romani, save the date. Dal 9 ottobre 2015 al 17 gennaio 2016 al Macro (in V. Nizza) troverete il XIV Festival Internazionale della fotografia. Tema di quest'anno? Il presente. Sì, quel presente che sembra sempre sfuggirci dalle mani; quel presente che sembra non abbiamo tempo di vivere a pieno; quel presente che sembra accelerare sempre più la nostra vita. Guardiamoci intorno e fermiamoci un momento. Assaporiamo le emozioni e le sensazioni che ogni singolo attimo può regalarci. E in questo, la fotografia è davvero una maestra. Immaginiamo un bambino che gioca sereno su di un'altalena: fotografandolo, immortaleremo quel momento esatto di gioia: il presente, appunto.
Il presente, tema centrale dell'evento, fa anche da fil rouge con altre sezioni del Festival. Oltre alla collettiva principale, infatti, in cui sono presenti artisti come Oliviero Barbieri con la sua "Site Specific Roma_14" sulle trasformazioni e i collegamenti tra reale e virtuale; Federico Clavarino con "Italia o Italia" che con ironia si rivolge alla staticità del panorama italiano o ancora Allegra Martin con la sua "AM" in cui ha deciso di ritrarre la realtà attraverso le pose di una ragazza incontrata alla fermata di un bus (e molti altri ancora...); al Macro possiamo ammirare le mostre personali come quella di Paul Graham­ il fotografo inglese che prendendo spunto dalla realtà della street photography americana, realizza sempre lavori estremamente attuali e contemporanei.­ In questa mostra, in particolare, in cui il fulcro viene rappresentato appunto dal "The Present" l'artista coglie immagini (apparentemente) spontanee di New York. Anche in questa mostra non manca la caratteristica principale del Graham: il doppio. Ogni opera, infatti, viene rappresentata doppiamente, ovvero in due momenti separati solo da pochi attimi. L'intento? Quello di mostrarci non una realtà "congelata" ma un proseguimento dell'attimo fuggente. Non solo lui però per le mostre private. Potrete infatti ammirare anche altri artisti come Martyn Borgen che con la sua macchina fotografica di piccolo formato entra in punta di piedi nel nostro paese e lo rappresenta con un timidorispetto. O artisti come Joachin Schmid, Rachel de Joode e molti altri. Collettiva principale, mostre personali e non solo. Al Macro quest'anno troverete anche la XIII edizione della Commissione Roma che quest'anno si affida ai lavori di Hans­Christian Schink e dell'italiano Paolo Pellegrin che espongono le loro opere in cui viene ritratta una Roma vista dagli occhi di due artisti estremamente diversi, ma complementari.


Al prezzo di 12,50€ (o 10,50 per il biglietto ridotto) potremmo visitare sia il Festival della fotografia sia il Macro. E vivremo un momento del nostro presente. E non dimentichiamo che ogni prima domenica del mese, l'ingresso nei musei (e quindi anche qui) è gratuito. Non avete ancora visitato la mostra? Che aspettate? Avete tempo solo fino al 17 gennaio.





Informazioni

Luogo
MACRO Via Nizza

Orario
Dal 9 ottobre 2015 al 17 gennaio 2016
Da martedì a domenica ore 10.30-19.30
Chiuso lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio

Biglietto d'ingresso
Ogni prima domenica del mese, ingresso gratuito nei musei del sistema per tutti i residenti a Roma Capitale e nell'area della Città Metropolitana (mediante esibizione di valido documento che ne attesti la residenza).

Biblietto MACRO + Festival Fotografia:
- Intero: € 13,50
- Ridotto: € 11,50
Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza):
- Intero: € 12,50
- Ridotto: € 10,50

Sito web: www.fotografiafestival.it


#Condividi! Se l'articolo ti è piaciuto ti chiediamo di condividerlo.
In ogni articolo ci mettiamo passione ed impegno...
una condivisione vuol dire tanto!


articolo a cura di Ilaria Quaresima (Confidential Blog - FaceBook)
credits: photo Paul Graham


Etichette: