Rapporto tra fotografia e pittura

The Pond-Moonlight - Edward Steichen

"La fotografia non  è che il prodotto finale di un processo che ebbe origine molto tempo prima della sua invenzione; essa non va studiata come un fenomeno circoscritto ai secoli XIX e XX, perché lo spirito della fotografia è molto più antico della sua storia."
(Cit. Heinrich Schwarz)
Quando si parla di forme d'arte, si pensa subito alla pittura. Certo, questa è sicuramente una delle forme d'arte più belle ed eleganti, ma è UNA delle tante. La fotografia, ad esempio, ne è un'altra.
Tralasciando la storia della fotografia (che sarebbe davvero molto lunga) basta soffermarsi un attimo sulla nascita della fotografia come arte per capire quanto questa pratica (oggi considerata dalla maggioranza un hobby) sia antica.

E' iniziato tutto nell'800 quando nei salotti di pittori, scrittori e poeti, si iniziò a sentire l'esigenza di avere delle "Carte visite" che rappresentassero al meglio l'autore e si iniziò anche a ricercare tecniche fotografiche particolari come la stampa combinata di più negativi e in poco tempo si arrivò al Pittorialismo (1858). Spesso gli stessi pittorialisti provenivano da esperienze di pittura o scultura e convertivano le regole delle arti alla pratica fotografica.
Fin dalla sua comparsa, la fotografia, venne etichettata come "inferiore" rispetto alla pittura e questo è strettamente legato a motivazioni economiche e commerciali dell'epoca, ma oggi, come possiamo ancora definirla di "second'ordine"? 
Fotografia e pittura sono secondo me, due facce della stessa Arte.


The Flatiron - Edward Steichen

Gloria Swanson - Edward Steichen

Mary Heberden - Edward Steichen



#Condividi! Se l'articolo ti è piaciuto ti chiediamo di condividerlo.
In ogni articolo ci mettiamo passione ed impegno...
una condivisione vuol dire tanto!


articolo a cura di Ilaria Quaresima (Confidential Blog - FaceBook)
credits: photo Edward Steichen


Etichette: